Contenuto principale

Messaggio di avviso

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie anche di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere informativa cookies

Il 18 DICEMBRE scade il termine per il versamento dei saldi IMU e TASI 2017, applicando le aliquote in vigore per l'anno 2017:

Abitazioni Principali e pertinenze (una per cat.C2-C6-C7):

IMU: 0,40 % solo di cat.A1-A8-A9 (cod. F24 3912)con detrazione euro 200,00

TASI: 0,15% solo di cat.A1-A8-A9 (cod.F24 3958) senza detrazioni

Fabbricati cat. D:

IMU: 0,76% allo Stato (cod.F24 3925) - 0,09% al Comune (cod.F24 3930)

TASI: 0,15% (cod.F24 3961)

Fabbricati cat. C1 e C3:

IMU: 0,85% (cod.F24 3918)

TASI: 0,15% (cod.F24 3961)

Fabbricati rurali strumentali:

IMU: non soggetti

TASI: 0,10% (cod.F24 3959)

Altri Fabbricati:

IMU: 0,90% (cod. F24 3918)

TASI: 0,15% (cod. F24 3961). Quota a carico dell'inquilino o comodatario NON RESIDENTE: 10%

Aree Fabbricabili:

IMU: 0,90% (cod.F24 3916)

TASI: aliquota azzerata - non si versa

Terreni:

IMU: 0,85% (cod.F24 3914)

TASI: non soggetti

Sono soggetti ad IMU i terreni situati sui Fogli di mappa 1 - 2 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11

I terreni di proprietà e condotti direttamente da coltivatori diretti ed imprenditori agricoli professionali sono esenti da IMU

In caso di immobili locati o in comodato il proprietario versa la TASI per la quota del 90%. Se si tratta di abitazione principale, il locatario o il comodante non versa la quota del 10% (tranne se si tratta di immobili di cat. A1-A8-A9).

Importo minimo versamento: euro 3,00 annui

ORARI UFFICIO TRIBUTI per informazioni dal 1 al 18 dicembre (escluso il 6 dicembre):

- lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 10.00 alle 12.30

- mercoledì dalle 15.00 alle 17.00

- sabato dalle 9.30 alle 11.30

Cliccando sul logo ANUTEL - CALCOLO I.U.C. in alto a sinistra, è possibile accedere all'applicativo per il calcolo IMU e TASI e per la stampa del modello F24 per il versamento.

Si comunica che sulla Gazzetta Ufficiale n. 258 del 04/11/2017 è stato pubblicato il Decreto Ministeriale n. 0027058 del 23/10/2017 di riconoscimento dell'evento “Gelate” verificatosi tra il 18 ed il 21 Aprile 2017 nel territorio di codesto Comune e delimitato con D.G.R. del 29 Agosto 2017, n. 22-5556 pubblicata sul BUR n. 38 del 21/09/2017.

Le Aziende agricole ricadenti nelle zone delimitate potranno presentare richieste di intervento per i danni alle produzioni agricole entro e non oltre MARTEDI 19 DICEMBRE 2017

La normativa vigente in materia, infatti, prevede che le domande di intervento debbono essere presentate alle autorità competenti entro il termine perentorio di quarantacinque giorni dalla data di pubblicazione del decreto di declaratoria nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Le domande devono essere obbligatoriamente compilate tramite l’applicativo informatico ATM presente su http://www.sistemapiemonte.it/
Tale applicativo provvederà a Protocollare automaticamente la domanda e ad inviare una PEC di conferma direttamente all’azienda agricola.


Le domande pertanto NON dovranno più essere stampate dal richiedente e presentate al Comune

tra il 22 e il 27 settembre 2017
dopo aver trattato con l’insetticida e trascorso il tempo di rientro (almeno 48 ore) estirpare le piante malate ed eliminare i tralci con sintomi: questo serve per togliere la fonte di fitoplasma che rende infettivo l’insetto vettore (scafoideo). Eliminare anche eventuali viti inselvatichite ai bordi asportando i residui di vite dal terreno

Allegati:
Scarica questo file (AVVISO TRATTAMENTO POST VENDEMMIA.pdf)AVVISO TRATTAMENTO POST VENDEMMIA.pdf[avviso completo]34 kB