Contenuto principale

Messaggio di avviso

A partire dal 15 Maggio 2018 e con scadenza al 18 Giugno 2018 sarà aperto il bando relativo al voucher per il diritto allo studio, di cui alla L.r. 28 dicembre 2007 n. 28 “Norme sull’Istruzione, il diritto allo studio, la libera scelta educativa”.
Tale bando consente alle famiglie degli studenti piemontesi iscritti all’anno scolastico 2018/2019 di presentare un’unica domanda per gli aiuti economici alle famiglie per il diritto allo studio, finanziati con risorse regionali e statali.
Anche per quest’anno è confermato l’utilizzo del “voucher elettronico”, il cui valore è determinato sulla base della situazione ISEE anno 2018, per spese di iscrizione e frequenza (retta scolastica) oppure, in alternativa, per spese relative a libri di testo, trasporto e attività integrative (inserite nel POF).
Al fine di consentire alle famiglie non ancora in possesso dell’attestazione ISEE 2018 di poter presentare comunque la domanda, l’Amministrazione Regionale acquisirà direttamente dalla banca dati INPS le dichiarazioni ISEE valide alla data del 30 Giugno.
Pertanto le famiglie potranno partecipare al bando anche se non ancora  in possesso di ISEE a condizione che lo ottengano entro il 30 Giugno.
Le famiglie, così come avvenuto in precedenza, riceveranno un buono spendibile presso tutti i punti convenzionati, i comuni e le autonomie scolastiche per le spese relative a libri di testo, trasporto, attività integrative, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione. I buoni avranno scadenza al 30 Giugno 2019.
A seguito dell’istruttoria a cura degli uffici regionali, le famiglie aventi diritto riceveranno tale buono nei primi giorni di settembre, in tempo utile per fare fronte alle spese per la frequenza scolastica nel momento in cui sono maggiormente richieste.
Sul sito della Regione Piemonte www.regione.piemonte.it/istruzione trovate le indicazioni relative ai criteri di accesso e alle modalità di presentazione della domanda on line già sperimentate per i bandi precedenti, attraverso le credenziali di Sistema Piemonte. Per la compilazione occorrerà scaricare il modulo di domanda, salvarlo su postazione locale, compilarlo elettronicamente, validarlo e trasmetterlo accedendo nuovamente al sistema.
La compilazione del modulo consente inoltre di presentare domanda per il CONTRIBUTO STATALE “LIBRI DI TESTO” di cui all’art. 27 della L. 448/1998, rivolto, come noto, agli studenti iscritti all’anno scolastico 2018/2019 alle scuole secondarie di I° e II° grado statali e paritarie e agenzie formative in obbligo d’istruzione in possesso di I.S.E.E. anno 2018 fino ad Euro 10.632,94.

Allegati:
Scarica questo file (Locandina Bando voucher scuola 18-19.pdf)Locandina Bando voucher scuola 18-19.pdf[locandina bando regionale]75 kB

Dal 2018 gli utenti del settore idrico in condizioni di disagio economico potranno usufruire di uno sconto in bolletta attraverso il Bonus sociale idrico. All'agevolazione potranno accedere tutti i nuclei familiari con Indicatore di situazione economica equivalente (Isee) inferiore a 8.107,50 euro, limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico, le condizioni già previste per usufruire del bonus elettrico e gas.
La richiesta va presentata al proprio comune di residenza (o ai Caf delegati dal comune) congiuntamente alla domanda per il bonus elettrico e/o gas e, quando accettata, permetterà di usufruire di uno sconto in bolletta pari al costo di 18,25 mc annui (equivalenti a 50 litri al giorno, cioè il quantitativo minimo stabilito per legge per il soddisfacimento dei bisogni personali) per ciascun componente il nucleo familiare. Lo sconto verrà erogato direttamente in bolletta per chi ha un contratto diretto, mentre l'utente indiretto, cioè la famiglia che vive in un condominio e non ha un contratto proprio di fornitura idrica, riceverà il Bonus sociale in un'unica soluzione dal gestore del servizio idrico con le modalità individuate da quest'ultimo (ad esempio su conto corrente o con assegno circolare non trasferibile).
Potranno automaticamente usufruire del bonus idrico, analogamente a quanto previsto per il bonus elettrico e gas dal decreto legislativo 147/2017 che ha introdotto il Reddito di inclusione, anche i titolari di Carta Acquisti o di Carta ReI.
L'agevolazione è stata introdotta dall'Autorità con la delibera 897/2017/R/idr, a seguito della previsione del d.P.C.M. 13 ottobre 2016 [1].

La richiesta di Bonus per il solo 2018 potrà essere presentata (congiuntamente a quella per il bonus elettrico e/o gas) solo dal 1° luglio, poiché è necessario verificare ancora alcuni aspetti implementativi e rendere operativi i sistemi informativi dei comuni e dei gestori, ma consentirà comunque al richiedente di vedersi riconosciuto un ammontare una tantum a partire dal 1° gennaio. La modulistica da utilizzare sarà resa disponibile sul sito internet dell'Autorità www.autorita.energia.it) e pubblicata anche sul sito del gestore, dell'Ente di governo dell'ambito territorialmente competente e sul sito dedicato dell'Anci (www.sgate.anci.it).

Ordinanza n. 3/2016

VISTO che in passato, grazie ad una più capillare e attenta campagna di informazione, è stato possibile evitare fenomeni di avvelenamento delle api causati dall’esecuzione di trattamenti insetticidi durante la fioritura della vite; considerato che nel territorio Piemontese e nello specifico nei territori del Doglianese e del Monregalese continua ad esservi l’obbligo di effettuare la difesa fitosanitaria contro l’insetto vettore della Flavescenza dorata della vite;

  • ai sensi dell’art. 17 della L.R. n. 20 del 03/08/1998 sono vietati i trattamenti con prodotti fitosanitari (insetticidi, erbicidi e fungicidi) dannosi per le api sulle colture arboree, erbacee, ornamentali e spontanee durante il periodo di fioritura. I trattamenti sono altresì vietati se sono presenti secrezioni nettarifere extrafiorali o qualora siano in fioritura le vegetazioni sottostanti, tranne che si sia proceduto al loro sfalcio;
  • ai sensi dell’art. 28 della L.R. n. 20 del 03/08/1998 la vigilanza sul rispetto delle norme e degli obblighi di legge è demandata ai competenti uffici della Regione, ai Comuni, ai Servizi veterinari delle ASL, al Corpo forestale;
  • ai sensi dell’art. 29 della L.R. n. 20 del 03/08/1998 per la violazione delle norme e degli obblighi di legge si applicano le sanzioni amministrative previste.

O R D I N A

ai possessori e/o conduttori a qualunque titolo di vigneti di non effettuare alcun trattamento con prodotti fitosanitari (insetticidi, erbicidi e fungicidi) dannosi per le api durante la fioritura della vite. E’ comunque appurato che per avere una buona allegazione dei grappoli è comunque poco raccomandato l’uso di atomizzatori con ventola nel periodo di fioritura. 

Si ricorda inoltre ai possessori, e/o conduttori di vigneti come pure ai rivenditori di prodotti antiparassitari di seguire sempre con la massima attenzione i comunicati che verranno pubblicati successivamente dal Comitato Intercomunale Doglianese-Monregalese. 

Una corretta difesa fitosanitaria in vigneto è in grado di garantire lo stato di salute della coltura e contemporaneamente salvaguardare le api e gli altri insetti pronubi. Anche solo un piccolo errore potrebbe causare gravi danni al settore apistico.

L’Assessorato all’agricoltura del Comune di Farigliano per garantire il rispetto del presente avviso relativo ai citati articoli n. 17, 28, 29 della L.R.  n. 20 del 3/08/98, si avvarrà della collaborazione e del supporto dei tecnici del Comitato Intercomunale Doglianese-Monregalese e della commissione agricoltura locale. 

Si chiede la collaborazione di tutti per la massima osservazione di questo comunicato.

Farigliano, lì 11 aprile 2016

Il Sindaco Geom. Mirco SPINARDI

Da oggi, a Farigliano, viene rilasciata la Carta di Identità Elettronica !
Non si tratta di un'opzione, ma di una scelta operativa imposta dai tempi, oltre che, naturalmente, dall'Italia.
La carta d’identità elettronica è l’evoluzione del documento di identità in versione cartacea. E’ di plastica, ha le dimensioni di una carta di credito, è dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip che memorizza i dati del titolare e il suo codice fiscale.
Tutto ciò ha comunque un costo di € 22,00 (di cui € 16,79 allo Stato)
Dal momento che, in passato, non è mai stato necessario prenotarsi presso gli Uffici Comunali per il rilascio della Carta di Identità "cartacea", si è scelto di non attivare il sistema di prenotazione on-line per il rilascio di quella "elettronica", tuttavia, si consiglia di telefonare allo 0173.76109 per avere la garanzia del servizio.

Per maggiori informazioni consultare la pagina informativa su questo sito
e il sito istituzionale del Ministero dell'Interno

N.B.:
La carta d’identità cartacea resta valida fino alla scadenza. Non dovrete quindi sostituirla con quella elettronica.

La carta in formato cartaceo verrà rilasciata solo:
• ai cittadini AIRE
• in situazioni di urgenza da comprovare con idonea documentazione (es. ricovero ospedaliero o visita medica specialistica).
• ai cittadini che non possono raggiungere l’anagrafe per gravi motivi di salute.

AVVISO Art. 29 D. Lgs. 285 del 30/04/1992
In relazione agli obblighi sanciti dall’art. 29 del D. Lgs. 285 del 30/04/1992 relativi all’oggetto, si invitano i proprietari confinanti con le Strade Provinciali ad effettuare il taglio e la rimozione delle piantagioni e siepi entro una fascia minima di 6 metri dal sedime viabile, al fine di garantire e tutelare la sicurezza stradale.
Si ricorda che lo stesso art. 29 sanziona amministrativamente gli inadempienti con una pena pecuniaria e con l’obbligo al ripristino  ed alla rimozione.
Si richiama infine l’attenzione sulle responsabilità, anche di ordine penale, nel caso di danni a persone o cose anche conseguenti all’eventuale interruzione del pubblico transito.