Contenuto principale

Messaggio di avviso

CASA DI SOGGIORNO E RIPOSO COMUNALE  -  VIA FORNACE 22 - TEL 0173.76210 FAX 0173.76287

L'ingresso

Un po’ di storia...

Nel 1968 un privato cittadino donava all’Ente Comunale di Assistenza di Farigliano (ECA) un appezzamento di terreno ed alcune somme di denaro con esplicita clausola di usufruire di tale donazione per la costruzione di una Casa di Riposo per anziani.
Nel 1974, con il contributo volontaristico dei fariglianesi, veniva eretta così la Casa di Riposo di Farigliano che iniziava la sua attività nel 1975.

Nel 1980 l’Amministrazione comunale stipulava una convenzione con un ordine religioso per il coordinamento gestionale della struttura, sopperendo così alla mancanza di un direttore responsabile; tale collaborazione terminava nel 1986. Dal 1986 al 1991 l’Amministrazione delegava ad un assessore comunale il controllo sul funzionamento della struttura.

Nel 1991 veniva assunto un coordinatore responsabile. Nel 1999 in seguito ad importanti lavori per l’adeguamento strutturale e gestionale del presidio, la Casa di Riposo otteneva l’autorizzazione al funzionamento anche di un reparto per ospiti non autosufficienti.
Dal 2003 al 2005 è stato realizzato un importante progetto di ampliamento e adeguamento della Casa di Riposo alle norme vigenti del settore (realizzazione dell’infermeria, uffici, palestra, saloni per attività varie, rifacimento completo dei servizi igienici, ecc.) che ha determinato l’ottenimento dell’autorizzazione definitiva al funzionamento da parte dei competenti organi regionali.

Il giardino

La Casa di Soggiorno oggi

Sita in Via Fornace 22 a Farigliano (CN), la Casa di Soggiorno e Riposo di Farigliano, dal 2009, può ospitare permanentemente, in due nuclei autonomi da 20 posti letto di residenza assistenziale flessibile (R.A.F.), n.40 anziani ed adulti non autosufficienti e non assistibili a domicilio a causa di patologie o eventi particolarmente invalidanti, per carenza o insufficienza di supporto familiare o per inadeguatezza delle strutture abitative in funzione ai loro bisogni.

Dal 2009 la casa di riposo - Residenza Assistenziale Flessibile (R.A.F.), è autorizzata al funzionamento dalla Regione Piemonte ASL CN1 con AUTORIZZAZIONE A REGIME DEFINITIVO n. 857 del 06/07/09 e altresì ACCREDITATA ISTITUZIONALMENTE in modo definitivo dalla Regione Piemonte e dalla ASL CN1 (con Deliberazione Direttore Generale n.689 del 28/12/2010) ai sensi della D.G.R. n. 25 12129 del 14.09.2009.
L’ente senza tralasciare tutti quegli interventi necessari alla completa fruizione della casa ed al comfort personale di ognuno, intende improntare la propria “mission” in modo tale che i servizi erogati siano confacenti a principi guida tali da rendere centrale la persona. In questa centralità va inserito il rispetto degli assistiti, il costante coinvolgimento degli ospiti, delle famiglie, dei tutori e degli amministratori di sostegno alle attività del servizio.

La Casa di Soggiorno e riposo di Farigliano si prefigge di valorizzare costantemente il corretto rapporto operatore/anziano, nel rispetto dei diritti di intimità, dignità e libertà personali dell’ospite in tutte le loro forme; si prodiga, altresì, affinché l’anziano possa continuare ad esercitare nel modo più ampio possibile i propri diritti sociali, politici, economici e religiosi.
Il contesto di queste azioni è uno spazio di vita "famigliare", dove si riserva una particolare attenzione al rispetto della persona, della sua intimità ed ove possibile alle abitudini di vita; per questo motivo l’ospite viene costantemente coinvolto nelle attività della giornata e può usare oggetti, suppellettili, mobili che gli appartenevano anche prima del suo ingresso in struttura, quando ciò non contrasti con le strategie di assistenza. Essendone ampiamente riconosciuta la valenza terapeutica si favorisce nel modo più ampio possibile la socializzazione utilizzando per le esigenze di tipo relazionale anche le uscite all’esterno. A riguardo del servizio di ristorazione vengono privilegiati gli ingredienti provenienti dal territorio per recuperare il vissuto dell’anziano e nella delicata fase dell’accoglienza c’è la presentazione di tipicità o diete particolari ancora con riguardo all’ospite proveniente da altri contesti e culture.
Oltre alle normali attività di assistenza e cura sanitaria garantita dai medici di base e dagli infermieri, la struttura fornisce un costante servizio di riabilitazione psico-fisica e di occupazione del tempo libero avvalendosi di: Psicologi, Fisioterapisti e Animatori.

Informazioni e documenti

Allegati:
Scarica questo file (Carta_servizi.pdf)Carta_servizi.pdf[Carta dei Servizi]3075 kB
Scarica questo file (CasaRip_Corredo.pdf)CasaRip_Corredo.pdf[Documenti e corredo per l\'ingresso]31 kB
Scarica questo file (CasaRip_Domanda.pdf)CasaRip_Domanda.pdf[Istanza di ammissione]30 kB
Scarica questo file (CasaRip_Informativa.pdf)CasaRip_Informativa.pdf[Informativa trattamento dati]35 kB
Scarica questo file (CasaRip_MiniAlloggi.pdf)CasaRip_MiniAlloggi.pdf[Regolamento di gestione Mini Alloggi]46 kB
Scarica questo file (CasaRip_regolamento_raf.pdf)CasaRip_regolamento_raf.pdf[Regolamento di gestione RSA]474 kB
Scarica questo file (CasaRip_Rette.pdf)CasaRip_Rette.pdf[Prospetto delle rette]54 kB